sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 maggio 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

BONINO, LA "PASIONARIA RADICALE" DAI SIT-IN ALL'EUROPA

Da un lancio ANSA del 17 maggio 2006, ore 14.57 Si dice Emma Bonino e si pensa a referendum, manifestazioni, sit-in, scioperi della fame e della sete. E soprattutto alle tante battaglie per i diritti civili e politici combattute in prima fila sin dagli anni Settanta, a braccetto con il ''compagno d'armi'' di una vita, Marco Pannella. E' in quegli anni che la ''pasionaria radicale'' fonda il Centro informazione sterilizzazione e aborto (Cisa) insieme ad Adele Faccio, baluardo della campagna che portò poi alla legalizzazione dell'aborto. Dagli scranni di Montecitorio, dove fu eletta nel 1976, fu una dei promotori del referendum contro il nucleare promosso dal Partito radicale; tre anni dopo, da Strasburgo, lanciò al fianco di Marco Pannella la campagna contro ''lo sterminio per fame nel mondo''. Una battaglia, l'ennesima, che continuò a combattere come segretaria generale di 'Food and disarmament international'. Presidente del Partito radicale transnazionale per due anni, rieletta deputata nel 1992, Bonino nel febbraio 1993 divenne segretaria del Partito. Alle elezioni politiche del 1994, dopo la 'discesa in campo' del Cavaliere, rientra a Montecitorio per i Riformatori con il Polo delle libertà. E' in quell'anno che per Emma arrivano i primi due incarichi di prestigio, prima come rappresentante italiana all'Onu nel quadro dell'istituzione del Tribunale permanente sui crimini contro l'umanità, e poi, nell'ottobre, come commissario europeo agli Aiuti Umanitari, ai Consumatori e alla Pesca. Ma il doppiopetto istituzionale non la ingesserà mai. Da Bruxelles sarà infatti una delle prime personalità politiche a denunciare, nel 1995, il dilagare della pulizia etnica in Bosnia. Due anni dopo, assieme ad altri esponenti radicali e non, fu arrestata per alcune ore a Kabul dai Taleban. Il suo impegno per i diritti civili troverà ampia eco a livello internazionale, tanto da portarla agli onori della cronaca come la 'star' tra i commissari dell'Unione. E' in quel periodo, nel pieno della sua popolarità, che giunge a sfiorare il Quirinale, con la campagna ''Emma for president''. Per la prima volta nella storia della corsa al Colle una candidatura fu proposta direttamente agli italiani alla fine dei telegiornali con uno spot elettorale. Una candidatura, la sua, che piaceva alla gente, ma non al Palazzo. Alla fine, sul Colle più alto della Repubblica, salirà Carlo Azeglio Ciampi. Ma le battaglie della ''pasionaria'' non si arresteranno nemmeno fuori dalle istituzioni. Anzi, sempre al fianco di Pannella, troveranno nuova linfa tra i compagni del partito radicale transnazionale. Nella scorsa estate è in prima fila nel progetto di riunificazione delle famiglie radicali e socialiste nella 'Rosa nel Pugno', un partito liberale e libertario che si oppone a quella che lei stessa ha più volte definito la progressiva ''clericalizzazione'' della vita politica italiana. La nomina a ministro degli Affari Europei con Prodi arriva come riconoscimento delle sue competenze comunitarie, prezioso contributo nel decriptare le insidie e le opportunità nascoste nei meccanismi di Bruxelles.




Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Ex-Jugoslavia ] [ Italia ] [ Afghanistan ] [ Islam e democrazia ] [ Nonviolenza ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Fame nel Mondo ]

Rassegna Stampa su:
[ Unione Europea ] [ Ex-Jugoslavia ] [ Italia ] [ Afghanistan ] [ Islam e democrazia ] [ Nonviolenza ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Fame nel Mondo ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Ex-Jugoslavia ] [ Italia ] [ Afghanistan ] [ Islam e democrazia ] [ Nonviolenza ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Fame nel Mondo ]


- WebSite Info