sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 agosto 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

SELEZIONE AGENZIE DI OGGI

WELBY/BONINO: DECISIONE DI GRANDISSIMA CIVILTA' GIURIDICA ANSA, 23 luglio 2007 - Una decisione di "grandissima civiltà giuridica". Così il ministro del commercio estero Emma Bonino commenta il proscioglimento dell'anestesista Mario Riccio da parte del gup di Roma. "Il non luogo a procedere nei confronti di Mario Riccio - afferma Bonino - è una decisione molto importante per l'affermazione dei diritti dei cittadini e per la stessa vita della nostra democrazia. Il giudice Zaira Secchi ha ribadito che la richiesta di Piergiorgio Welby era legittima e che il comportamento del dottor Riccio è stato corretto, anzi è stato doveroso in quanto ha rispettato le volontà del paziente". "Nessun reato, dunque: una condotta - prosegue Bonino - pienamente legittima di un medico che ha risposto ad una richiesta drammatica, ma tutelata dai principi fondamentali della Costituzione italiana e del Codice di deontologia medica, in linea peraltro con quella che era stata fin dall inizio la posizione del pubblico ministero. Non posso che prendere atto con grande piacere di questa decisione, con l'orgoglio di rivendicare come questa sia stata una battaglia radicale. E che continua ad essere - conclude il ministro - una battaglia per tutti coloro che vivono situazioni simili a quella di Welby. Una battaglia di libertà e di civiltà". ALITALIA/ BONINO: SE CI FOSSE ALMENO UN ESQUIMESE PER COMPRARLA ApCom, 23 luglio 2007 - Il ministro del Commercio e delle Politiche europee Emma Bonino ha ribadito, oggi a Bruxelles, la sua posizione sulla vicenda Alitalia, favorevole all'intervento nella compagnia di società straniere, di qualunque nazionalità esse siano. "Se ci fosse almeno un esquimese che la facesse funzionare, che riuscisse a stabilire dei collegamenti con Sudafrica, India e Cina, saremmo contenti", ha detto il ministro italiano, ripetendo quanto affermato a "la Stampa" di oggi, durante una conferenza stampa a margine del Consiglio Affari generali dell'Ue. TURCHIA/BONINO: RISULTATO POSITIVO ACCELERARE NEGOZIATI ADESIONE UE Adnkronos, 23 luglio 2007 - "Un risultato positivo. Bisogna sempre vigilare, ovvio, ma è indubbio che il partito di Erdogan è quello che più ha fatto in termini di riforme, di rapporti con l'Europa, di modernizzazione per il paese". Lo ha detto il Ministro delle politiche comunitarie e del commercio internazionale Emma Bonino sulle elezioni in Turchia e la vittoria del partito di Erdogan. "Io penso che sia una buona notizia", ha ribadito Bonino. "Vedremo ora i riflessi sui problemi politici aperti, a partire dall'elezione prossima del Presidente della Repubblica, e penso che proprio per come si sono svolte queste elezioni (entrano 23 parlamentari curdi, per esempio) si tratti di una bella risposta a chi continua coloro che innalzano barriere, ad esprimere scetticismi abbastanza immotivati. Penso che sia un ulteriore motivo per andare avanti con i negoziati di adesioni, magari in modo accelerato. Una ottima performance di esercizio democratico abbastanza inusuale nel mondo musulmano", ha concluso il Ministro. PD/BONINO: SOLITO RIFLESSO 'VADE RETRO SATANA' VERSO RADICALI Adnkronos, 23 luglio 2007 - "Ne parleremo, non ho parlato con Marco di questo. Ho trovato la sua iniziativa molto opportuna, e vedo che c'è il solito riflesso 'vade retro Satana'". Emma Bonino, nella consueta intervista del lunedì a Radio Radicale, commenta così la presa di posizione di Marco Pannella sulle primarie del Partito Democratico. "Sento dire ogni tanto dalle parti dell'Ulivo che bisogna 'aprire porte e finestre', ma appena si passa da qualche slogan a dover prendere in considerazione qualche proposta la reazione è stata la solita. Motivata da ragioni varie, ma francamente mi sembra che la chiusura sia stata molto netta, e non mi pare lontana dalle più antiche tradizioni di risposta alla politica riformatrice e laica radicale", conclude Bonino. PENSIONI/BONINO: OGGI DECISIONI IMPORTANTI SU WELFARE Adnkronos, 23 luglio 2007 - "Il Presidente del Consiglio, diceva il punto 12 di Casera, assume lui una decisione e tutti devono rispettarla. Lui ha portato una proposta e constato che alcuni partitidella maggioranza stiano invece lanciando una campagna d'autunno. La discussione che va a conclusione oggi sugli ammortizzatori sociali è un altro tassello fondamentale, e non vorrei che invece proprio oggi avvenisse un ribaltamento. Molti pensano - sento dire - che il governo o alcuni del governo siano disposti a pagare un prezzo alla sinistra comunista. Io mi auguro che non sia così, perché la Biagi e gli ammortizzatori sociali sono un passaggio fondamentale per il futuro del governo". Lo ha detto Emma Bonino, nella consueta intervista del lunedì a Radio Radicale, facendo riferimento al tavolo che si apre nel pomeriggio su ammortizzatori sociali e legge Biagi. "Oggi si apre un'altra fase - ha spiegato il Ministro - e arriva in dirittura finale il tavolo sul mercato del lavoro e il welfare. E' evidente che stiamo affrontando l'ultimo tassello, ammortizzatori sociali e legge Biagi. Guardo con attenzione dunque alla proposta che sarà portata". Bonino ha ricordato che sulle pensioni "siamo partiti da una posizione di richiesta da alcune parti politiche di pura e semplice abrogazione dello scalone, che avrebbe avuto un costo enorme, e siamo arrivati ad un costo di dieci miliardi di Euro in dieci anni. E' un accordo che prevede tantissimi adempimenti da qui a fine anno, dalla definizione dei lavori usuranti alle finestre di uscita al riordino degli enti previdenziali. Quello che finora è uscito io lo considero un contenimento del danno, con alcuni aspetti sicuramente positivi. E' superata quella che è l'iniquità dello scalone che però rischia di essere pagata con un'altra iniquità, per cui solo il 28 per cento dei lavoratori hanno una qualche tutela se perdono il posto di lavoro, e gli altri non hanno alcun tipo di ammortizzatore sociale. E' positivo che si aumenti l'età pensionabile, anche se il resto d'Europa è più avanti di noi''. ''E' una manovra che - insieme all'innalzamento delle pensioni minime - si iscrive nel capitolo equità promesso dal governo. Ed è positivo che alcune parti dei sindacati siano capaci di fare accordi senza cedere ai richiami massimalisti di partiti che pure influenzano un pezzo del sindacato", ha concluso Bonino.




Comunicati su:
[ Allargamento ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Economia ] [ Islam e democrazia ] [ Italia ] [ Libertà di ricerca scientifica ] [ Politiche Europee ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Allargamento ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Economia ] [ Islam e democrazia ] [ Italia ] [ Libertà di ricerca scientifica ] [ Politiche Europee ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Allargamento ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Economia ] [ Islam e democrazia ] [ Italia ] [ Libertà di ricerca scientifica ] [ Politiche Europee ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info