sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 maggio 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

MADE IN ITALY: I MINISTRI DE CASTRO E BONINO IN EGITTO PER RAFFORZARE L'EXPORT E CREARE NUOVE OPPORTUNITA' COMMERCIALI

Roma, 31 agosto 2007 - Il Mediterraneo cuore degli scambi commerciali. Il 2 e 3 settembre il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Paolo De Castro e il Ministro per il Commercio Internazionale e per le Politiche Europee Emma Bonino, saranno al Cairo per partecipare a diversi incontri che aprono la strada a nuovi progetti commerciali e rafforzano gli scambi tra i due paesi. In questa occasione, firmeranno il ‘Memorandum of understanding’ che avvia una stretta collaborazione tra Fiera di Parma e Fiera del Levante e la Fiera del Cairo.   “L’Egitto – sottolineano i due ministri - rappresenta per l’Italia un mercato con grandi prospettive di crescita. L’obiettivo è quello di rafforzare l’export italiano in un mercato che si pone come punto d’accesso all’area medio orientale”.    Nel corso della visita al Cairo, il Ministro De Castro parteciperà ad un incontro bilaterale con Amin Abaza, Ministro dell’Agricoltura della Repubblica Araba d’Egitto e firmerà due importanti protocolli sulla cooperazione agroalimentare e sulla sicurezza fitosanitaria.   Il Ministro Bonino ha in programma l’incontro con il Ministro del Commercio e Industria egiziana, Rachid Mohamed Rachid e la partecipazione  alla Seconda riunione del Consiglio ministeriale di partenariato.   La politica euromediterranea è vocazione naturale della politica estera italiana. “Mi auguro che l’interscambio agricolo tra Italia ed Egitto sia sempre più fiorente e che le nostre esportazioni possano incrementare – sottolinea il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Paolo De Castro -. Le nostre partnership possono crescere in particolare nel settore del food processing per il quale l’Italia può proporre molte eccellenze. Per quanto riguarda poi lo sviluppo da noi auspicato dei ‘Green corridor’, credo che il criterio della stagionalità dovrà essere sempre più rispettato e dovranno essere privilegiati tecnologia ed  investimenti”.    Dall’agroalimentare alla meccanica e al settore tessile, ma anche a porti ed interporti: “Il nostro primo settore è certamente la meccanica - spiega il Ministro Bonino - dove siamo leader come paese esportatore. Ma l’Egitto chiede il supporto del made in Italy per molti settori: dal tessile alle infrastrutture, all’ammodernamento di porti e interporti. Per farlo hanno creato delle zone franche – spiega la Bonino -  16 in tutto, dove le imprese straniere che vi operano sono esentate dal pagamento di imposte e tasse, così come, le importazioni sono esenti da dazi. Ci sono quindi enormi spazi di crescita per le nostre aziende e l’andamento dell’interscambio commerciale conferma il feeling economico tra i nostri paesi”.   L’interscambio commerciale complessivo tra Italia ed Egitto ha toccato i 3,7 miliardi di euro, con un incremento del 40,2%. Le esportazioni italiane, che ammontano a circa 1,5 miliardi di euro, sono aumentate dell’11,8%, mentre le importazioni in Italia dall’Egitto, poco inferiori a 2,2 miliardi di euro, hanno fatto registrare un boom pari al 70.9%




Comunicati su:
[ Africa ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Egitto ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Africa ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Egitto ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Africa ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Egitto ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info