sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 febbraio 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

ITALIA-TURCHIA/BONINO: PROSEGUE IMPEGNO PER ADESIONE UE, CRESCONO NOSTRI RAPPORTI COMMERCIALI

Roma, 7 settembre 2007 - Emma Bonino aveva scelto nel giugno del 2006 la Turchia come primo paese da visitare in qualità di Ministro per il Commercio Internazionale e per le Politiche Europee. Da domenica 9 a martedì 11 settembre, l’esponente del governo italiano sarà nuovamente a Istanbul ed Ankara e sarà anche il primo rappresentante delle nostre istituzioni ad incontrare il nuovo esecutivo turco formatosi dopo le recenti elezioni presidenziali. Durante la missione il Ministro Bonino parteciperà come membro anche all’Independent Commission on Turkey (ICT) – un gruppo di personalità europee di spicco, presieduto dall’ex Presidente finlandese Martti Ahtisaari - e in questa occasione incontrerà il neo-eletto Presidente Abdullah Gul, il primo ministro Recep Tyyip Erdogan e il nuovo ministro degli esteri, Ali Babacan, che rimane il capo negoziatore turco per il processo di adesione alla UE. Il Ministro avrà poi colloqui bilaterali anche con il nuovo Ministro dell’Industria e Commercio, Zafer Caglayan e il suo omologo al Commercio Internazionale, Kursad Tuzmen. “I rapporti economici e politici tra i nostri paesi sono ottimi” ha spiegato il Ministro “e sono sicura che con la presidenza Gul, la Turchia rafforzerà l’impegno per completare le riforme già avviate, proseguendo nel processo negoziale per l’adesione all’Unione Europea”. Intanto l’Italia si è confermata terzo partner commerciale della Turchia dopo Germania e Regno Unito. Con i prodotti del made in Italy in costante crescita al punto che nel primo semestre di quest’anno, rispetto allo scorso anno, il nostro export è cresciuto del 6,9%. “Per le nostre imprese” prosegue Bonino che a Istanbul incontrerà gli imprenditori italiani e inaugurerà anche la nuova sede dell’Istituto per il Commercio Estero diretta da Roberto Luongo “ci sono enormi possibilità in diversi settori: dal restauro architettonico, alle public utilities, anche in vista delle privatizzazioni, dalla protezione ambientale, alle infrastrutture fino al comparto della sicurezza e del turismo. Senza dimenticare che oggi la Turchia è il più importante ponte verso il Medio Oriente e verso le ex-repubbliche sovietiche in particolare verso paesi come l’Azerbaijan, il Kazakistan e il Turkmenistan”. Analizzando i dati relativi al decennio 1997-2006, si conferma il buon andamento dell’interscambio tra i due paesi. In particolare, nel corso dell’ultimo decennio, il valore delle nostre esportazioni si è incrementato del 75,5%, passando da 3,9 miliardi di euro del 1997 a 6,8 miliardi del 2006.




Comunicati su:
[ Allargamento ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Italia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Allargamento ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Italia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Allargamento ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Italia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info