sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 gennaio 2021 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

KARADZIC/BONINO: "BENE L'ARRESTO DI KARADZIC, ORA SI CATTURI ANCHE MLADIC"

Roma, 22 luglio 2008 - "La cattura di Radovan Karadzic √® un'ottima notizia per i famigliari della migliaia di vittime della pulizia etnica in Bosnia, per il processo democratico e di avvicinamento all'Unione europea della Serbia e degli altri paesi balcanici, per la giustizia penale internazionale che - dopo la recente incriminazione del Presidente del Sudan e l'arresto del "Signore della guerra" congolese Jean Pierre Bemba - vede affermarsi il principio che non pu√≤ esservi impunit√† per chi si √® macchiato di crimini di guerra, crimini contro l'umanit√† e genocidio" ha affermato Emma Bonino, Vice Presidente del Senato e fondatrice dell'associazione radicale "Non c'√® Pace senza Giustizia" che, dal 1993, si √® battuta prima per l'istituzione del Tribunale ad hoc per i crimini commessi nell'ex Jugoslavia, poi per l'istituzione della Corte Penale Internazionale. "Che il vento fosse cambiato per il "latitante" internazionale forse pi√Ļ famoso lo si sapeva da qualche settimana da quando, cio√®, il Presidente Boris Tadic √® riuscito a comporre un governo che ha scelto risolutamente la via del dialogo con l'Unione europea dopo anni di temporeggiamento e di pericolosi ritorni al passato. E sappiamo che qualsiasi prospettiva di adesione futura della Serbia all'Ue √® legata alla cooperazione con il Tribunale ad hoc per l'ex Jugoslavia", ha proseguito Emma Bonino. "La notizia dell'arresto di Karadzic √® per me motivo di soddisfazione particolare poich√© in quel tragico luglio 1995, come Commissaria europea agli aiuti umanitari, ero stata tra i primi, recandomi in Bosnia, a rendermi conto e ad allertare la comunit√† internazionale sul massacro di Srebrenica, e cio√® sulla strage pi√Ļ grave compiuta in Europa dalla fine della Seconda guerra mondiale." "Che Karadzic sia ora prontamente consegnato ai suoi legittimi giudici del Tribunale dell'Aja e che il suo processo possa essere esemplare per i tanti criminali ancora in libert√†, ben sapendo che diversamente da quello appena iniziato a Baghdad e che vede sul banco degli imputati, tra gli altri, Tareq Aziz, quello di Karadzic avverr√† con tutte le garanzie processuali e si concluder√†, nonostante la gravit√† estrema dei crimini commessi, senza esecuzione capitale." "Adesso manca la cattura dell'esecutore materiale della vera e propria operazione di pulizia etnica concepita da Milosevic e Karadzic, vale a dire Ratko Mladic", ha concluso la Vice Presidente del Senato, "ma gi√† l'arresto di Karadzic √® estremamente importante per il futuro dell'Unione europea che ha aperto gi√† da qualche anno una prospettiva di adesione per la Serbia e gli altri paesi balcanici che alcuni vorrebbero rimettere in discussione: ci√≤ sarebbe gravissimo e minerebbe, alla base, proprio questi segnali eloquenti di una scelta di campo che pu√≤ finalmente chiudere la stagione dei lutti e delle lotte fratricide tra europei."




Comunicati su:
[ Corte Penale Internazionale e Tribunale Penale Internazionale ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Ex-Jugoslavia ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Corte Penale Internazionale e Tribunale Penale Internazionale ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Ex-Jugoslavia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Corte Penale Internazionale e Tribunale Penale Internazionale ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Ex-Jugoslavia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info