sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 agosto 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

GIUSTIZIA/RADICALI: INCONTRO CON MINISTRO ALFANO NE' SUPERFICIALE NE' DI ROUTINE

Roma, 4 novembre 2008 Dichiarazione a margine dell'incontro con il Ministro della Giustizia Angelino Alfano della delegazione radicale capeggiata da Emma Bonino e composta da Rita Bernardini deputata radicale-PD e membro della Commissione Giustizia, Giuseppe Di Federico Professore Emerito di Ordinamento Giudiziario presso l'Università di Bologna, dal Presidente del Comitato Radicale per la Giustizia "Piero Calamandrei" avvocato Giuseppe Rossodivita e dall'avvocato Alessandro Gerardi: L'incontro con il Ministro della Giustizia Alfano non è stato né superficiale né di prammatica. E' stato incentrato sulle Riforme che il Ministro intende promuovere fin dalla prossime settimane, riforme che in molti punti sostanziali sono convergenti con quelle che i radicali hanno promosso da almeno due decenni attraverso la strada referendaria, fino all'occasione storica del 2000 che, purtroppo, fu invalidata per mancato raggiungimento del quorum. Tutti i temi della Riforma della Giustizia di cui si è parlato nel corso dell'incontro sono contenuti in una mozione bipartisan, depositata dai radicali sia al Senato che alla Camera sulla quale il Ministro si è riservato di valutare la disponibilità della maggioranza a sostenerla. Per i radicali - ferma restando la necessità di valutare il merito delle proposte che verranno fatte dal Governo - sarebbe pericoloso continuare a rimandare quei cambiamenti di fondo costituzionali, ordinamentali e processuali riguardanti la separazione delle carriere, la riforma del CSM, l'obbligatorietà dell'azione penale, la responsabilità civile e le carriere dei magistrati, la modernizzazione tecnologica degli uffici giudiziari.




Comunicati su:
[ Giustizia ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Giustizia ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Giustizia ] [ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info