sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

CASO ENGLARO LA VERITA' E LE MENZOGNE

L'Unit√† - 13 febbraio 2009 di Emma Bonino e Gianfranco Spadaccia* La lotta contro il tempo per ottenere in fretta l'approvazione della legge che avrebbe dovuto "salvare" Eluana Englaro √® stata condotta a suon di insulti e di menzogne. Gli insulti si qualificano da s√© e soprattutto qualificano chi li ha lanciati. Alle menzogne invece risponderemo nel convegno ¬ęVerit√† e menzogne a proposito di "eutanasia", Luca Coscioni, Piergiorgio Welby, Eluana Englaro¬Ľ (domani, ore 10, al Piccolo Eliseo di Roma) al quale parteciperanno fra gli altri Ignazio Marino, Furio Colombo e Stefano Rodot√†. In attesa che riprenda lo scontro sul merito della legge sul testamento biologico, vorremmo riportare l'attenzione su due argomenti usati contro di noi e che forse non sono stati colti in tutta la loro gravit√† a causa del concitato clamore politico-mediatico che ha accompagnato gli ultimi giorni di Eluana. Il primo √® l'accusa di Berlusconi di essere, noi, degli "statalisti". Berlusconi ci ha abituato alle barzellette, per√≤ faremmo male se passassimo questa sotto silenzio. Non solo perch√© in materia di vita e di morte c'√® poco da scherzare ma perch√© questa sortita del Premier s'inserisce nella campagna rivolta ad alimentare l'equivoco che con la legge si voglia attribuire allo Stato un potere sulle nostre vite quando √® esattamente il contrario: ci√≤ che si vuole difendere √® la facolt√† della persona di scegliere se sottoporsi o no ad alcune terapie. Ma come: Berlusconi, Sacconi, Eugenia Roccella, l'intero governo e la sua maggioranza si propongono di toglierci questo diritto di scelta e d'imporci, non solo in caso di coma irreversibile, idratazione e alimentazione forzata e poi saremmo noi gli statalisti? E chi sceglier√† per noi dal momento che Sacconi ha gi√† annunciato la contrariet√† del governo all'indicazione di una persona di fiducia esecutrice della mia volont√†? Il secondo argomento, ancor pi√Ļ grave, √® quello che intima al Parlamento e al Diritto di lasciare intorno al malato una "zona grigia" (sono le parole testuali usate da Angelo Panebianco sul Corriere della Sera), in cui a decidere sarebbero la piet√† e l'affetto dei familiari supportati, immaginiamo, da qualche centinaio di euro al personale medico o paramedico. Per l'aborto, prima della legge 194, questa zona grigia √® sempre esistita: si chiamava "aborto clandestino". Nel silenzio e nell'ipocrisia dovremmo ora rassegnarci ad una sorta di "fine vita clandestina"? Pap√† Englaro ha fatto scandalo proprio perch√© non ha voluto risolvere nel silenzio e nell'ipocrisia il dramma di sua figlia, perch√© ha creduto nella Costituzione, nella legge e nel diritto. Cos√¨ facendo ha scosso e turbato le nostre coscienze, ci ha obbligato a interrogarci, a scegliere e a dividerci, mostrando a tutti che la contrapposizione non √® fra il partito della vita e quello della morte, ma fra chi difende il diritto di autodeterminazione della persona e chi, invece, lo nega. *Rispettivamente Vicepresidente del Senato ed ex Segretario del Partito Radicale




Comunicati su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libertà di religione ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libertà di religione ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libertà di religione ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info